PON testataAlbo Pretorio SmallAmministrazione Trasparente SmallANAC Small
Cambridge Small

Facebook icon  Google icon  Youtube icon  Email icon


L'Istituto ringrazia le Aziende che hanno contribuito alla realizzazione di alcune attività svolte presso il nostro Istituto in occasione delle "Giornate della Creatività" e alla cura del verde esterno

AZ Cottone  Emma Motors  Stihl

L’impatto della riforma sull'Europa contemporanea

Conferenza - giovedì 16 Dicembre 2016 ore 10,30
AUDITORIUM del POLIVALENTE - LENTINI

“Non parlo volentieri della Chiesa, anche se qua siamo in un contesto di chiesa, siamo ospiti di una Parrocchia, non parlo volentieri del nostro tempo così difficile da decifrare anche se tutti noi viviamo ovviamente nel nostro tempo, non parlo volentieri dell’uomo anche se siamo tutti uomini e donne e quindi potremmo facilmente parlare anche di noi, non parlo volentieri neanche di Dio nel senso che Dio per me è conosciuto nella misura in cui conosco Gesù, parlo volentieri di Dio parlando di Gesù ma non indipendentemente da Gesù, invece parlo volentieri di Gesù”

Q u e s t e p a r o l e , pronunciate all’inizio di un intervento svolto a Trento qualche anno fa, d a n n o l a m i s u r a f o n d a m e n t a l e d e l l a ricerca condotta da Paolo Ricca lungo il corso della sua vita. Una ricerca in c o n t i n u o d i v e n i r e , condotta sempre sul filo di una riflessione sul mistero della divinità ( e non solo) che si fonda sull’acutezza dell’indagine storico-teologica, ma anche sulla passione che può soltanto scaturire da un amore profondo per un argomento che richiede sempre una vigile attenzione. Soprattutto, una ricerca sempre viva, che guarda ad un passato che si espande e continua nel presente e nel futuro. Così storia, teologia, impegno in senso lato coesistono e connotano un’incessante attività intellettuale e pastorale. Paolo Ricca nasce nel 1936. Compiuti gli studi classici approda alla teologia, frequentando il corso di laurea della Facoltà Valdese di Roma (1954-58). Passa pio negli Stati Uniti (1958-59) e a Basilea (1959-61). Nel 1962 viene consacrato pastore valdese. Così, all’età di ventisei anni ha già coronato il progetto coltivato fin dal tempo della prima gioventù. In questi anni si sposta in diverse aree dell’Italia e, soprattutto, assiste da testimone e giornalista all’evento cruciale rappresentato dal Concilio Vaticano II. La sua attività di insegnamento continua nel 1972 e prosegue per molti anni, fino al 2002. Sue discipline predilette: la storia della chiesa e la teologia pratica. L’intellettuale si intreccia così, in modo costante, con il predicatore: sempre impegnato in prima linea negli incontri con la comunità, ma
anche a riflettere sul corso storico del cristianesimo e sugli aspetti pratici della teologia. Ad attestare questa feconda attività è un corpus di opere di straordinaria rilevanza scientifica e di notevole impatto: dall’intervento sulla Storia della Riforma, ospitato nel cruciale volume Storia delle Religioni edito da Laterza nel 1995 ai saggi Giovanni Calvino. L'altra riforma, del 2009, e Lutero, mendicante di Dio, del 2010. In anni più recenti Ricca ha infittito i suoi interventi pubblici, rilasciando diverse interviste e partecipando a numerosi convegni pubblici che hanno avuto una notevole risonanza.

Documenti Allegati
FileDescrizionePubblicato da: Dimensione del File
Scarica questo file (Seminario sulle Religioni - Paolo Ricca.pdf)Seminario sulle Religioni - Paolo Ricca.pdf  1086 kB

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. View e-Privacy Directive Documents