La vita

Sharing is caring!

Classico sondaggio su Instagram, ormai si usa fare così, la domanda è “ti piace la tua vita?” noto che il 31% delle persone, pur una minoranza, hanno votato “no”… La mia domanda è: a meno che non abbiate qualche malattia grave, per quale assurdo “no”?

Pensiamo un secondo a quanto la vita sia importante e a quanto le nostre madri fatichino per donarcela, pensiamo alla musica che amiamo ascoltare, ai libri che ci piace leggere… pensiamo a crearci un futuro anche  migliore rispetto a quello che i nostri genitori abbiano potuto permettersi, pensiamo a un obiettivo e cerchiamo in tutti i modi di raggiungerlo, pensiamo a quanto siamo fortunati, anche se con qualche “pensiero” in testa a vivere in una famiglia che ci ama e ci rispetta. La nostra vita possiamo migliorarla mettendo impegno nello studio, circondandoci degli altri senza discriminazioni.

Dovremmo renderci conto che tutto d’un tratto può esserci sottratto, come ci insegnano tragedie come quella accaduta giorno 24 febbraio ad Acireale,  dove tre ragazzi hanno perso la vita per una causa davvero assurda, avevano poco più di 20 anni chi più chi meno e sono stati portati via insieme ai loro sogni e obiettivi…mai più realizzabili!

Dovremmo imparare ad essere felici  e sopratutto a dare un senso a questa vita orgogliosi di costruirla e viverla, perché ne abbiamo solo una e ringraziamo Dio per questo dono meraviglioso!

Elena Maria Bombaci 2^B Liceo scientifico Elio Vittorini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *