PON testataAlbo Pretorio SmallAmministrazione Trasparente SmallANAC Small
Cambridge Small

Facebook icon  Google icon  Youtube icon  Email icon

A4 cartello ALBO DELLA SICUREZZA

A3 cartello gestione EMERGENZA GENERALE a colori esatto
Gestione Emergenza
Generale
A3 cartello COMPORTAMENTO IN UFFICIO D Lgs 81 08
Istruzioni in Ufficio
cartello gestione EMERGENZA procedura LENTINI
Emergenza Procedura
Istruzioni Soccorsi

Sicurezza DVR e Documentazione

La normativa sulla sicurezza negli ambienti scolastici è complessa e articolata proprio perché oggi le scuole sono totalmente equiparate a degli ambienti di lavoro con caratteristiche particolari considerando che vengono frequentati da studenti e docenti di diverse età e peculiarità.

La normativa sulla sicurezza negli ambienti scolastici è complessa e articolata proprio perché oggi le scuole sono totalmente equiparate a degli ambienti di lavoro con caratteristiche particolari considerando che vengono frequentati da studenti e docenti di diverse età e peculiarità.

Il Dirigente Scolastico rappresenta a tutti gli effetti il datore di lavoro ed ha quindi tutti gli obblighi connessi al ruolo, ovvero valutare i rischi con il sostegno del personale tecnico degli enti locali; redigere il DVR (documento di valutazione rischi) e designare l’RSPP, perfino il dirigente scolastico può prendere su di sé tale incarico se il personale è inferiore alle 200 unità e dopo aver seguito un apposito corso RSPP.

Il soggetto nominato RSPP – Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione nella scuola deve seguire un corso RSPP di 76 ore , suddiviso in 3 moduli:

Modulo A di 28 ore di carattere generale;
Modulo B8 di 24 ore e specifico per la Scuola;
Modulo C di 24 ore sempre di carattere generale su aspetti gestionali e organizzativi.

Tale incarico è stato affidato ad I.CO.TE.A che lo espleterà secondo i termini di legge.

Per quanto riguarda l’RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza) è una figura la cui presenza negli istituti scolastici fa da intermediario tra datore di lavoro e lavoratori. Non c’è obbligo di nomina, è invece un diritto dei lavoratori per autotutelarsi. Convenzionalmente viene eletto dai lavoratori, ma nella scuola la situazione è diversa, in quanto gli alunni sono i lavoratori, ma non possono scegliere l’RLS. Quest’ultimo può essere designato all’interno dell’RSU (Rappresentanza Sindacale Unitaria) o dell’RSA (Rappresentanza Sindacale Aziendale). Il Dirigente Scolastico dovrà poi comunicare il nominativo all’INAIL.

Il DM 382/98 individua n. 1 RLS nelle istituzioni scolastiche fino a 200 dipendenti (esclusi i lavoratori/studenti) e n. 3 nelle unità scolastiche da 201 a 1000 dipendenti (esclusi i lavoratori/studenti).

Nella scuola l’RLS ha due obblighi fondamentali: avvertire il Dirigente scolastico sui rischi individuati nella scuola e mantenere il segreto d’ufficio (D.lgs. 196/03 – Privacy).

 

Il servizio “DVR nel settore SCUOLA” comprende:

Documento di Valutazione d ei Rischi (DVR);
Piano Gestione della Emergenza;
Modulistica per le designazioni:
Figure Sensibili (Addetti al Primo Soccorso, Antincendio ed Evacuazione);
(RSPP) Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione;
(RLS) Rappresentante Lavoratori per la Sicurezza;
Dirigente per la Sicurezza;
Preposto/Fiduciario di Plesso.

 

Designazione RSPP Comunicazione RLS a INAIL
PDF Icona PDF Icona

        

 

Plesso Centrale Plesso Gorgia Plesso Francofonte

DVR

PDF Icona

DVR

PDF Icona

DVR

PDF Icona

Piano d'Emergenza

PDF Icona

Piano d'Emergenza

PDF Icona

Piano d'Emergenza

PDF Icona

Organizzazione del Lavoro

PDF Icona

Organizzazione del Lavoro

PDF Icona

Organizzazione del Lavoro

PDF Icona

 

 

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. View e-Privacy Directive Documents