Progetto 10.2.2A-FSEPON-SI-2018-820 Pensiero Computazionale Visite: 3

Pensiero Computazionale

Il progetto si propone di formare l’allievo per competenze riconoscendo la "competenza digitale" come “elemento forte” nella progettazione di esperienze di apprendimento in cui il discente diviene consapevole del proprio ruolo di cittadino (digitale), di attore proattivo nella società locale, nazionale e globale.

I moduli specifici rivolti al pensiero computazionale intendono sviluppare nell'allievo una attitudine mentale che consente di risolvere problemi di varia natura seguendo metodi e strumenti specifici.

In particolare alcuni moduli approfondiranno il Coding e il pensiero computazionale come processi logico-creativi che consentono di scomporre un problema complesso in diverse parti, più gestibili se affrontate una per volta,trovando una soluzione a ciascuna di esse per risolvere il problema generale.

I moduli di cittadinanza digitale intendono educare all'uso consapevole e critico della rete e dei Media.

 

Obiettivi specifici e risultati attesi

Il progetto si propone una completa integrazione della tecnologia nel processo di apprendimento dove la competenza digitale e di cittadinanza si fondono in occasioni formative attive e collaborative. In questa direzione il processo di apprendimento consente al discente di potenziare l’esercizio della propria cittadinanza.

L’aula, attraverso la Rete, si apre al mondo, valorizza percorsi di istruzione formale ed informale, ricerca ed attiva reti collaborative, finalizzate all’arricchimento dell’esperienza formativa, con partner diversificati (istituzioni, aziende, enti no profit, cittadini ).

L’allievo è posto in condizione di organizzare il proprio apprendimento attraverso l’uso di ambienti didattici digitali dove la dimensione digitale viene adoperata per incrementare il coinvolgimento attivo dell’allievo nel processo formativo.

In quest’ottica formativa il progetto intende perseguire i seguenti obiettivi: - creare ambienti entro i quali ogni allievo può esprimere e valorizzare se stesso utilizzando gli strumenti tecnologici in modo autonomo e rispondente ai bisogni individuali - proteggersi dalle insidie della Rete e dei Media (plagio, truffe, adescamento...) - rispettare norme specifiche (rispetto della privacy, rispetto/tutela del diritto d'autore...)

 

Congruità con il POF della scuola

L’attività formativa si integra con il PTOF inteso come progetto globale che coinvolge tutti i soggetti protagonisti del processo di crescita: lo studente, la famiglia, il docente, il territorio.

Lo studente occupa una posizione centrale nelle attività del PTOF, nella interezza della sua persona: soggettiva, cognitiva, relazionale, spirituale e professionale, quindi è non solo destinatario di un servizio scolastico, ma parte in causa capace di partecipare attivamente alla realizzazione di se stesso, del proprio progetto di vita ed intervenire per migliorare la scuola e più in generale il proprio contesto di appartenenza.

Da diversi anni l'Istituto fruisce dei progetti PON FSE e FESR grazie ai quali ha potuto: ampliare il percorso formativo; migliorare le dotazioni tecnologiche dell’Istituto.

La proposta progettuale intende incrementare l'uso della strumentazione informatica.

In particolare alcuni moduli approfondiranno il Coding e il pensiero computazionale come processi logico-creativi che consentono di scomporre un problema complesso in diverse parti, trovando una soluzione a ciascuna di esse per risolvere il problema generale. Il modulo di cittadinanza digitale intende arricchire il tema della legalità, già da diversi anni parte integrante del curricolo scolastico e in particolare intende educare all'uso consapevole e critico della rete e dei Media.

 

 

Pon in chiaro

Aggiornamenti: Progetto Pensiero Computazionale 10.2.2A-FSEPON-SI-2018-820

Torna all'inizio del contenuto