PON testataAlbo Pretorio SmallAmministrazione Trasparente SmallANAC Small
Cambridge Small

Facebook icon  Google icon  Youtube icon  Email icon

ZeroShell e Zerotruth

 

Uno dei problemi più spinosi per la scuola 2.0 riguarda la gestione e la condivisione del segnale wifi all'interno della scuola. Se da un lato è evidentemente necessario ed importante fare in modo che la connessione ad internet mediante un wifi condiviso sia controllato, dall'altro è anche vero che l'uso di classiche password wep e wpk sfuggono al controllo in un contesto in cui le utenze potenziali sono diverse centinaia. Accade molto spesso che le scuole decidano di aprire la connessione ad internet via wifi ai soli docenti oppure a docenti ed alunni ma, si sa, basta che ci siano almeno 2 persone a conoscenza della password che questa si diffonde rapidamente a tutti.

Aggiungiamo anche che in caso di danni provocati attraverso la connessione della scuola il dirigente scolastico ne è il principale responsabile in quando rappresentante legale dell'istituto, quindi spesso a causa di questo rischio molte scuole non attivano per niente il segnale wifi.

L'uso del registro elettronico e soprattutto la sua fruizione attraverso dei netbook o dei tablet rende ancora più doveroso un approfondimento su come si possa attivare agevolmente un servizio wifi a scuola.

Dopo un lungo lavoro di ricerca, durato qualche anno, abbiamo deciso di installare una distribuzione gratuita di Zeroshell e ZeroTruth

captive portal 

Dapprima nella sezione del Liceo Classico "Gorgia", da quest'anno anche nelle due sedi del Polivalente e di Francofonte.

Diciamo sin da adesso che la soluzione trovata è estremamente economica ... diremmo a "Costo Zero". 

 

Ciò che abbiamo utilizzato

  1. Tre vecchi PC con tre schede di rete ciascuno
  2. Una distribuzione di Zeroshell (www.zeroshell.net) e di ZeroTruth (www.zerotruth.net), gratuite per creare il server proxy.
  3. Access Point, già installati nei tre plessi dell'Istituto, che hanno il solo compito di ripetere il segnale in tutti gli ambienti scolastici. 
  4. Due esperti in grado di configurare zerohell una prima volta, i nostri Assistenti Tecnici.
  5. Un po' di buona volontà

E' interessante capire che con un costo relativamente basso, circa un paio di centinaia di euro, siamo stati capaci di mettere a punto un ottimo server proxy che durerà in eterno. 

Ci interessa spiegare semplicemente che il server proxy ci ha consentito di attivare servizi come: 

  • Attivazione di account utente
  • Tracciatura delle attività (file di log)
  • Creazione profili utente di diversa tipologia per diversi tipi di accesso
  • Creazione di fasce orarie di accesso in base a gruppi di appartenenza

Grazie ad un ottimo server proxy sarà possibile monitorare e gestire meglio la rete wifi di istituto. Ogni utente accederà attraverso la vidimazione con nome utente e password come siamo abituati a fare negli hot spot dei villaggi turistici, dei centri commerciali o aereoporti. Sarà possibile bloccare un singolo utente o limitare il traffico con pochi gesti. L'intero sistema funziona attraverso una interfaccia web quindi il pc messo a disposizione non necessiterà di alcun monitor e alcun intervento in logo. Da qualsiasi postazione in rete locale sarà possibile accedere e amministrare gli account nonchè monitorare l'intero traffico con statistiche sempre aggiornate che arrivano anche via email ai soggetti preposti al controllo. 

Abbiamo collegato tramite una rete VPN i tre server presenti nei tre plessi (Polivalente, Gorgia, Francofonte) e dato la possibilità agli utenti di potersi loggare al sistema indipendentemente dalla sede in cui ci si trova.

ZeroTruth MultiCP

Vogliamo ringraziare Fulvio Ricciardi, il creatore di Zeroshell e Nello Dalla Costa, creatore di ZeroTruth i quali ci hanno concesso i Codici di Attivazione per poter attivare questo sistema .... a costo zero

Intanto vi invitiamo a visitare i siti www.zeroshell.net e www.zerotruth.net leggere le caratteristiche ed una breve guida di installazione. 

 

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. View e-Privacy Directive Documents